martedì, Giugno 18, 2024
Notizie dal CipsiProgetti vari

Hip hoppers italiani in Palestina

Hip hop smash the wall (2)

Hip hoppers italiani in Palestina. Parte “Hip hop smash the wall”.

Nessun muro di separazione riuscirà a fermare un movimento culturale mondiale.

Ramallah, 17.09.2014 – Inizia ufficialmente il progetto promosso da Assopace Palestina, che coinvolge artisti hip hop italiani e palestinesi. Le attività nell’ambito di questa iniziativa internazionale sono molteplici. Alcuni artisti della Striscia di Gaza, coinvolti nel progetto, non hanno potuto raggiungere Ramallah a causa delle restrizioni di movimento imposte da Israele nei confronti dei palestinesi gazawi. Il check-point di Erez è un passaggio impossibile per i gazawi che vogliono raggiungere la Cisgiordania. Ci saranno delle attività a distanza, che permetteranno agli artisti della Striscia di essere coinvolti comunque nell’intero progetto.

Per la sezione rap Kento, Lucci, Coez e Prisma sono già al lavoro per incidere un disco con alcuni dei rappers locali più validi tra cui Stormtrap e Achelous da Ramallah; Anan Ksym e altri giovani promettenti MC seguiti dalla label UG Records e dalla casa di produzione Mazaj Production, fondate dallo stesso Anan a Nazareth; e il crew Sound World dall’Askar Refugee Camp (http://keffiyehcenter.wordpress.com/sections/ ) . L’album sarà disponibile nell’autunno ad un offerta consigliata di cinque euro, che contribuirà a finanziare il progetto. Sarà inoltre possibile prenotare le copie in anticipo attraverso il sito dell’associazione, inviando una mail a spreadhiphop@libero.it

Per la sezione writing Gojo si è unito al gruppo di writers palestinesi ed oltre a realizzare insieme graffiti, porteranno avanti un workshop al quale prenderanno parte anche bambini. Già è in opera un coordinamento tra il team di Ramallah e quello della Striscia per realizzare graffiti in connessione. 

Per la sezione Bboying hanno raggiunto Ramallah giovani breakers da Nablus, compresi alcuni dall’Askar camp, grazie alla collaborazione di Keffiyeh Center e Human Supporters Association. Parteciperanno inoltre i giovanissimi Dance Boys e la crew Camp Breakerz, da Gaza, attraverso una coreografia realizzata insieme agli italiani e ai palestinesi della Cisgiordania.

Il progetto è realizzato in partenariato con il Comune di Ramallah. 

 

Info progetto: spreadhiphop@libero.it

www.assopacepalestina.it

Referente: Eleonora Pochi

 

 

Ufficio stampa

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa oltre 40 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale. Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.