martedì, Aprile 23, 2024
Progetto PONTIProgetto Ponti Senegal Etiopia

24 luglio, Roma: evento conclusivo del Progetto PONTI

COSTRUIRE RESILIENZA, 24 luglio, presso la Casa Internazionale delle Donne, Via della Lungara 49 – Roma. Evento conclusivo progetto PONTI!

Il progetto PONTI come spunto per un dialogo più ampio e una riflessione su cooperazione, sviluppo locale e migrazioni alla luce delle esperienze e delle buone pratiche. Il progetto PONTI: Inclusione sociale ed economica, giovani e donne, innovazione e diaspore, cofinanziato dal Ministero dell’Interno, ha mobilitato un ricco partenariato, formato da 20 ONG italiane e internazionali, associazioni delle diaspore, organizzazioni di base e istituzioni locali, cooperative e GIE per contribuire a contrastare le cause profonde delle migrazioni in Senegal ed Etiopia, attraverso la promozione dell’occupazione delle donne e delle giovani generazioni e la valorizzazione del ruolo delle diaspore nella promozione dello sviluppo nei Paesi d’origine.
Si discuterà di cooperazione, migrazioni, inclusione sociale e integrazione economica, puntando l’attenzione sulla relazione tra migrazione e sviluppo e sul ruolo delle diaspore e della migrazione circolare.

PROGRAMMA
9.30 – 10.00
Registrazione e visita alla mostra fotografica

10.00 – 11.15
– Saluti istituzionali
Nadan Petrovic (Università La Sapienza) – Introduzione
– Elena Ambrosetti e Teresa del Vecchio (EuroSapienza) – Analisi buone pratiche progetto
– Yayi Bayam Diouf (Collectif des Femmes pour la Lutte Contre l’Emigration Clandestine – Coflec)
– Tsigie Haile (WISE :- Organization for Women in Self Employment)
– Aly Youm (Federazione Associazioni Senegalesi Triveneto)

11.15 – 11.30
Coffe break

11.30 – 13.00
Summit Nazionale delle Diaspore – Il ruolo delle associazioni delle diaspore nei processi di sviluppo (tbc)
Giulia Taccetti (Oxfam Italia) – Investimenti e diaspore
Andrea de Georgio (Internazionale) – L’attivismo e la partecipazione giovanile in Africa occidentale come alternativa all’emigrazione
Maria Grazia Panunzi (AIDOS Associazione italiana donne per lo sviluppo) – Donne, migrazioni e sviluppo, un approccio di genere

Modera Alessandra Fabbrettii (Giornalista Agenzia di stampa DIRE)
Conclusioni Silvia Stilli, Arcs Culture Solidali

13.00 – Pranzo a buffet

Per motivi organizzativi vi chiediamo cortesemente di registrarvi tramite questo link: https://forms.gle/FpD2ETc6yEY9aEJdA

A margine dell’evento sarà possibile visitare la mostra del fotografo Giulio Di Meo sui protagonisti del progetto Ponti.

Inclusione sociale ed economica, giovani e donne, innovazione e diaspore
Partner > ARCS • AIDOS • AMS • CIES • CIM • CIPSI • COOPERMONDO •DOKITA • EUROSAPIENZA • GMA • NPSG • OXFAM ITALIA • AMMI • FAST • Amici dell’Etiopia

Ufficio stampa

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa oltre 40 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale. Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.