domenica, Maggio 19, 2024
Blue CommunitiesNotizie dal Cipsi

Torino, 20 aprile 2024: Giornata della Terra – Partecipa H4O, Help for Optimism, partner della Campagna “Blue Communities”

Roma, 18 aprile 2024 – In occasione della Giornata della Terra – Torino 2024, H4O, Help for Optimism della Campagna “Blue Communities” partecipa a questa importante ricorrenza e sarà impegnata sabato 20 aprile in un approfondimento legato all’SDG6 dell’Agenda 2030 – Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie. Sarà un’occasione per confrontarci sul grado di raggiungimento di questo obiettivo in Italia e a livello globale: esperti dal mondo accademico, giornalistico e della società civile. Si affronterà la tematica dell’acqua come diritto umano; le principali minacce e il suo effettivo riconoscimento; la nascita e il futuro delle “Blue Communities”, al fine di individuare gli strumenti necessari per il loro sviluppo e diffusione.

Questa manifestazione, che si terrà sabato 20 aprile 2024, a Torino, è promossa da AWorld e Club Silencio, con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo, è gratuita ed è a carbon neutral. Sono previste oltre 15 ore di attività ed intrattenimento no-stop dedicate all’ambiente e alle buone pratiche green che si svolgeranno nei Musei e Giardini Reali, dalle ore 9 alle 24. Inoltre, sarà un evento davvero sostenibile perché saranno applicate tutte le best practice per controllare e abbassare le emissioni della manifestazione e sarà attivato un progetto di compensazione per le emissioni in eccesso sponsorizzato da Climate Partner.

H4O, Help for Optimism e AWorld saranno inoltre presenti con un corner informativo rivolto alla divulgazione dei temi chiave del progetto “Blue Communities”. Al centro ci sarà la diffusione dei concetti di “impronta idrica” e “acqua virtuale”, con l’obiettivo di dotare la cittadinanza degli strumenti e conoscenze necessari per fare scelte consapevoli e avere un impatto sul Pianeta.

Interverranno: Edoardo Bono (Founder di H4O), Marta Tuninetti (Water to Food), Lajal Andreoletti (Head of enviro project di LifeGate), Giorgia Pagliuca (Creator digitale per la sostenibilità).

“Acquisire consapevolezza sulle conseguenze che le nostre azioni hanno sull’ambiente, e su come cambiare le nostre abitudini per limitare gli impatti negativi è fondamentale per garantire il futuro del nostro Pianeta e alle generazioni che verranno – dichiara l’Assessora alla Transizione ecologica Chiara Foglietta. Credo che le occasioni di incontro, confronto e dibattito – come quelle ospitate nel ricco palinsesto della Giornata della Terra con le sue diverse attività, dai talk ai laboratori fino agli spettacoli – offrano ai cittadini gli strumenti per aumentare la propria conoscenza e per avere una percezione più chiara della gravità degli effetti dei cambiamenti climatici. Un’occasione per tutti e tutte per riflettere e capire come le sfide ambientali, sociali ed economiche del nostro tempo siano tra loro legate e richiedono che ognuno faccia la propria parte”.

La Giornata della Terra è stata istituita il 22 aprile del 1970 e viene celebrata in oltre 190 nazioni. Rappresenta il più famoso evento ambientale al mondo, che desidera motivare l’opinione pubblica sull’importanza della salvaguardia del nostro pianeta.

Scopri il Programma completo al link: https://programma.giornatadellaterra.it/#main-stage

Si fa presente che l’accesso al Teatro Romano, ad alcuni workshop e laboratori, ed al concerto, sono consentiti solo previa prenotazione. Tutte le informazioni sul sito: www.giornatadellaterra.it

Il progetto “Blue Communities”, coordinato dal CeVI – Centro di Volontariato Internazionale, cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo, iniziato lo scorso anno, intende promuovere la mobilitazione giovanile per il supporto alla creazione di Blue Communities, intese come reti territoriali di attori – scuole, istituzioni, cittadini, organizzazioni della società civile, gestori dell’acqua, amministrazioni locali, operatori economici – che collaborano in modo attivo e responsabile per la riduzione dei consumi diretti e indiretti di acqua, in risposta all’aggravarsi della scarsità idrica. L’iniziativa quindi si rivolge ai giovani dai 14 ai 30 anni nelle regioni del Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Sicilia. Sono partner del Progetto, oltre al CeVI: Acquifera APS, AWorld società benefit, Cittadinanzattiva APS, Coordinamento Agenda 21 locali italiane CA21L, Fondazione La Locomotiva onlus, Gruppo Missioni Africa GMA, H4O Help for Optimism, Navdanya International, People Help the People APS, Solidarietà e Cooperazione CIPSI, DPIA dell’Università di Udine.

Link alla sezione del sito dedicata: https://www.cevi.ngo/acqua-bene-comune/ e sites.google.com/cevi.ngo/bluecommunities

Scarica il comunicato stampa (formato pdf)

Ufficio Stampa CIPSI, Nicola Perrone e Francesca Giovannetti, ufficiostampa@cipsi.it – M 329.0810937

Coordinamento

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale. Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.