venerdì, Aprile 19, 2024
Notizie dal Cipsi 1servizio civile

Cerchiamo n. 75 volontari in Servizio Civile Universale in Italia: scadenza prorogata al 22 febbraio 2024

Ci sono esperienze che ti cambiano la vita. E che si possono fare una sola volta! Vuoi fare una bella esperienza trasformativa?
…e dare una mano alla costruzione di un mondo più umano?
Non perdere questa occasione! Se sei una ragazza o un ragazzo tra i 18 e i 28 anni (29 non compiuti), scegli il Servizio Civile con CIPSI in Italia. Fai UNA SCELTA DI CITTADINANZA ATTIVA E DI IMPEGNO CIVILE! Scegli di fare il Servizio Civile! Una bella occasione per coltivare sogni, desideri, diritti, responsabilità, impegno…

È stato pubblicato sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale il Bando per la selezione di 52.236 operatori volontari, giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono diventare volontari per il servizio civile.

Con Decreto del Capo del Dipartimento n.1233 del 22 dicembre 2023, è stato indicato per il 15 febbraio 2024, ore 14:00 – LA SCADENZA DEL BANDO E’ STATA PROROGATA AL 22 FEBBRAIO, ALLE ORE 20.00 (l’orario è stato posticipato a causa di motivi tecnici) il termine di presentazione delle domande di servizio civile universale previsto dall’art. 5 del Bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all’estero.

Vedi il bando di selezione per operatori volontari dello scorso 22 dicembre (https://www.politichegiovanili.gov.it/comunicazione/news/2023/12/bando-ordinario-2023/)

Fino al 22 febbraio 2024 è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei 2.183 progetti che si realizzeranno tra il 2024 e il 2025 su tutto il territorio nazionale e all’estero. I progetti hanno durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi. Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it/ Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione. E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 15 febbraio 2024 – LA SCADENZA DEL BANDO E’ STATA PROROGATA AL 22 FEBBRAIO, ALLE ORE 20,00 all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it/ dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale candidarsi. Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema DOL.

1 – I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per accedere alla piattaforma DOL occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.

2 – I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, qualora non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo la procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Per maggiori informazioni visita il sito politichegiovanili.gov.it (sezione “Per gli operatori volontari”) e il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it – Leggi il bando completo: https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/leggi-il-bando/il-testo/

Il CIPSI offre ai giovani l’opportunità di vivere, per 12 mesi, una significativa esperienza formativa e di crescita personale attraverso cui contribuire a processi di coesione sociale e di impegno civile. Il CIPSI ha ricevuto il finanziamento per n. 12 progetti in Italia con n. 75 volontari.

Come fare per vivere un anno di impegno solidale in Servizio Civile Universale?

Bisogna essere regolarmente residenti in Italia, avere tra i 18 ed i 29 anni di età non compiuti al momento del Bando Volontari, e presentare la propria candidatura per un unico progetto di servizio civile. Infatti per presentare la domanda è richiesta la cittadinanza italiana o di paesi dell’Unione Europea. Per i cittadini extra-UE va dimostrato di soggiornare regolarmente in Italia. I candidati non devono aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata. Non possono presentare domanda i giovani che appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia; abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile nazionale o universale; abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista; abbiano rapporto con l’ente che realizza il progetto, rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Un servizio retribuito. I giovani ricevono un contributo spese di 507,30 euro mensili. Nei progetti all’estero viene aggiunta una diaria giornaliera che va dai 13 ai 15 euro a seconda del Paese di destinazione.

Ricordiamo che trattandosi di un Bando Pubblico, le selezioni si svolgeranno in presenza presso le sedi degli enti attuatori dei progetti.

Presentiamo a seguire l’elenco dei progetti di Solidarietà e Cooperazione CIPSI ETS con una scheda di sintesi per ogni progetto. Se sei interessato/a, leggi attentamente i progetti e le schede di sintesi.

PROGETTI ITALIA

Programma: “Il mondo dei migranti – Sostegno all’integrazione degli stranieri in Italia!”, ente proponente il programma Comitato Italiano per l’UNICEF – Fondazione ONLUS – (SU00476), in coprogrammazione con Commissione Sinodale per la Diaconia (SU00190), Solidarietà e Cooperazione CIPSI (SU00023), CESC PROJECT (SU00104) per un totale di n. 25 operatori volontari.

  • Progetto: “Costruendo ponti: integrazione scolastica per minori migranti” – Solidarietà e Cooperazione CIPSI e Altramente (scheda sintetica del progetto)

Dove? Roma (Lazio).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 6 (n. 4 Altramente e n. 2 CIPSI)

Principali attività: spazi di sostegno e supporto al minore straniero in difficoltà, nonché di attività di animazione educativa rivolta a bambine/i e ragazze/i italiani e non, che abbiano lo scopo di educare al rispetto reciproco e che promuovano una cultura di integrazione.

Dove? Cassano delle Murge – Bari (Puglia).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 5.

Principali attività: organizzazione di corsi di Lingua e Cultura italiana a minori e adulti migranti; organizzazione di incontri periodici di formazione e sensibilizzazione su tematiche sociali e sanitarie, con approccio transculturale; supporto nell’allestimento di un’unità mobile informativa e sportello fisso di ascolto ed accoglienza per migranti; sensibilizzazione e ampliamento della rete nazionale per l’integrazione socio-lavorativa dei giovani migranti; sostegno nella pubblicizzazione degli eventi.

Dove? Chiaramonte Gulfi e Vittoria – Ragusa; Mazara del Vallo e Petrosino – Trapani (Sicilia); Rogliano – Cosenza (Calabria).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 14 (n. 6 presso la sede di Chiaramonte Gulfi, n. 2 presso la sede di Vittoria, n. 2 presso la sede di Mazara del Vallo; n. 2 presso la sede di Petrosino, n. 2 presso la sede di Rogliano).

Principali attività: accoglienza migranti nei progetti SAI, supporto agli ospiti, sostegno nelle fasi di produzione della documentazione utile alla permanenza all’interno del territorio italiano; orientamento e sostegno nell’accesso ai servizi del territorio; supporto nell’inserimento scolastico o lavorativo e abitativo; attività di sostegno nell’apprendimento della lingua italiana; progettazione sociale di interventi ed iniziative a favore dei migranti; attività di sensibilizzazione e animazione socio-culturale.

Programma: “2023 Reti per la pace: Educazione, diritti e sostenibilità in agenda”, ente proponente Solidarietà e Cooperazione CIPSI (SU00023), in coprogrammazione con CESC Project (SU00104), Comitato Italiano per l’UNICEF – Fondazione ONLUS – (SU00476) per un totale di n. 50 operatori volontari.

Dove? Palermo (Sicilia).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 4

Principali attività: programmazione e partecipazione ad incontri di confronto in collaborazione con il CeSVoP (Centro per i Servizi del Volontariato Palermo) per la strutturazione delle iniziative da svolgere all’interno della biblioteca sociale. Partecipazione a sessioni formative realizzate dal CeSVoP da svolgere all’interno della biblioteca. Programmazione e realizzazione di sessione di “letture ad alta voce” per piccolissimi. Programmazione e realizzazione di incontri con autori e illustratori di libri per ragazzi.

  • Progetto: “Costruiamo una società nonviolenta ed inclusiva” – Energia per i Diritti Umani, Diritti al Cuore e Progetto Continenti (scheda sintetica del progetto)

Dove? Roma (Lazio).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 8.

Principali attività: sensibilizzazione da svolgersi nelle scuole elementari, medie e superiori di Roma sul tema della pace e della nonviolenza, con la realizzazione di simboli umani della pace e della nonviolenza. Incontri in classe, laboratori interattivi con gli alunni per stimolare la consapevolezza sui temi della pace e della nonviolenza. Attività di gemellaggio tra scuole.

Dove? Albenga e Savona (Liguria); Roma (Lazio).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 6 (Volontari: n. 3 volontari Albenga, n.1 Savona, n. 1 Roma).

Principali attività: educazione alla cittadinanza globale; attività di sensibilizzazione e organizzazione eventi con le associazioni delle comunità di immigrati del territorio; supporto nelle attività di un centro giovani rivolto a minori in situazioni di marginalità; supporto e accompagnamento dei nuclei familiari più fragili, attraverso un adeguato servizio di accoglienza, protezione e promozione all’inclusione sociale; attività di informazione e orientamento al percorso di adozione internazionale e affido familiare; affiancamento nella preparazione, sviluppo e gestione di progetti.

Dove? Montagnana e Cittadella – Padova (Veneto).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 4 (n. 2 per la sede di Montagnana e n. 2 per la sede di Cittadella).

Principali attività: percorsi di Educazione alla Cittadinanza Globale e di Educazione allo Sviluppo Sostenibile in Istituti scolastici e in gruppi informali; promozione di scelte responsabili e attività comunitarie inclusive attraverso la conoscenza interculturale e la peer education; attivazione di strumenti multi-media di diffusione di informazione, pratiche e ricerche di studio.

Dove? Milano (Lombardia).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 4.

Principali attività: implementazione di percorsi didattici ed educativi. Contribuire a migliorare l’apprendimento, a potenziare le risorse personali e il senso di autostima dello studente. Realizzazione di numerosi laboratori e attività per promuovere una società aperta e inclusiva per prevenire e contrastare ogni forma di violenza e discriminazione. Attività di sostegno allo studio.

Dove? Perugia (Umbria).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 4.

Principali attività: promuovere ed estendere l’educazione civica alla pace     e ai diritti umani, alla cura e alla cittadinanza globale, mediante la realizzazione di percorsi didattici fortemente innovativi che uniscono l’apprendimento all’azione e al servizio. La costruzione della “comunità educante” e di Patti educativi di comunità con la partecipazione solidale della scuola, degli Enti Locali, delle famiglie e delle organizzazioni sociali e culturali del territorio. L’ideazione e la realizzazione di buone pratiche di educazione civica da diffondere a livello nazionale.

Dove? Milano (Lombardia); Roma (Lazio).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 6 (n. 4 presso la sede di Milano – n. 2 presso la sede di Roma)

Principali attività: coinvolgere i giovani su temi di grande importanza collettiva come: la convivenza e la comprensione tra i popoli. Si prevedono incontri nelle scuole, iniziative pubbliche, webinar ed eventi online per bambini e ragazzi che consentono di informare, sensibilizzare e stimolare la riflessione sui conflitti, la povertà, la salute, le migrazioni e i diritti con modalità e strumenti comunicativi modulati per fasce di età. Promozione di un dialogo interculturale tra gli studenti, che stimolerà la loro curiosità e interesse sui temi affrontati, facendo nascere il desiderio di essere promotori di Pace.

Dove? Milano (Lombardia).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 4.

Principali attività: realizzazione di incontri offline e online, dedicati ai giovani di età tra i 18 e i 35 anni, volti a sensibilizzare sui temi di contrarietà alla guerra e di rispetto dei diritti umani. Gli incontri hanno lo scopo di informare sulle modalità e opportunità di attivarsi sulle tematiche suddette e di costruire una community nazionale, con piccole aggregazioni sul territorio. Realizzazione dei campi estivi Rise up! Emergency Lab dedicati ai giovani 18-28 anni della durata di 7 giorni. Gli Emergency Lab si svolgono in estate ed offrono uno spazio di approfondimento, formazione e socialità protetto e guidato.

Dove? Firenze (Toscana); Bologna (Emilia Romagna).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 10 (n. 8 per la sede di Firenze e n. 2 per la sede di Bologna).

Principali attività: promozione della Pace e diffusione della cultura dei diritti per la riduzione delle disuguaglianze e delle discriminazioni; supporto nei percorsi educativi e formativi, in contesti scolastici e/o extrascolastici sul contrasto ai cambiamenti climatici; ideazione e organizzazione di iniziative di comunicazione e sensibilizzazione; ricerca dati, realizzazione di materiali informativi.

Per informazioni, scrivere una e-mail a: segreteria.scu@cipsi.it oppure chiamare al numero di cell. +39 3357251958.

Ufficio stampa

Solidarietà e Cooperazione CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa oltre 40 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale. Solidarietà e Cooperazione CIPSI è nato con la finalità di coordinare e promuovere, in totale indipendenza da qualsiasi schieramento politico e confessionale, Campagne nazionali di sensibilizzazione, iniziative di solidarietà e progetti basati su un approccio di partenariato. opera come strumento di coordinamento politico culturale e progettuale, con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della solidarietà.

Un pensiero su “Cerchiamo n. 75 volontari in Servizio Civile Universale in Italia: scadenza prorogata al 22 febbraio 2024

I commenti sono chiusi.